La Caesars perde $ 386m nel primo quadrimestre, rimodula il debito e imbroglia i possessori di titol

Casino online

Migliore guida casino online!

Migliori Casinos:

  • 1. William Hill casino
  • 2. Titan Casino
  • 3. 888 Casino
AAMS casino

La Caesars perde $ 386m nel primo quadrimestre, rimodula il debito e imbroglia i possessori di titol

L'operatore di casinò in difficoltà, la Caesars Entertainment, ha continuato a perdere nel primo quadrimestre, registrando una perdita di $ 386.4m, il 77 % in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Ancora peggio, il fatturato è sceso dell'1,9 % su base annua a $ 2.1mrd, mentre le entrate da gioco sono scese dell'8,6% a quota $ 1.36mrd. L'amministratore delegato della Caesars, Gary Loveman, ha sostenuto che il calo è dovuto ad "un momento difficile e ad una clemenza nelle ispezioni" nelle proprietà fuori Las Vegas, alla vendita di parte del suo casinò dell'Uruguay nel secondo quadrimestre del 2013 e, sentite un po', ad un interesse di $ 592.3m sui $ 23 mrd di debiti dell'industria della Caesars. ( Per maggiori informazioni leggere più avanti.)

Come hanno dichiarato altri operatori di casinò del Nevada, Las Vegas sta vivendo una sorta di rinascita, e i 10 immobili in città di proprietà della Caesars hanno registrato ricavi in crescita del 5,6% a quota $ 794m. Tuttavia, i guadagni erano dovuti soprattutto ad un aumento del 27% nel prezzo delle camere dell'hotel, mentre le entrate da gioco sono scese di circa $20 m. Le entrate degli immobili della Caesars ad Atlantic City e Philadelphia sono scese del 13,7 % a quota $ 315.3m. Le altre proprietà della Caesars negli Stati Uniti hanno registrato un calo nei ricavi del 6,7% corrispondenti a $ 699,2m.

Avendo spostato le operazioni del gioco online e social dalla Caesars Interactive Entertainment (CIE) al nuovo ramo Caesars Growth Partners (CGP), la Caesars ha finalmente cominciato a diffondere dati specifici sul suo guadagno online. Le entrate della CIE sono salite all'82,4 % corrispondenti a $ 124,2, di cui $ 115.7m da parte dei giochi social e mobile e $ 8,5 m da parte del World Series of Poker e del gioco d'azzardo online con soldi veri - che rappresentano il 54% del totale delle entrate della CGP. Per contro, gli immobili dei casinò tradizionali che la Caesars ha "venduto"alla CGP hanno aggiunto $ 102,1m.

DEBITO? QUALE DEBITO?
Lunedì, l'analista di Moody Peggy Holloway ha avvertito che i recenti cambiamenti di asset dei proprietari dei fondi della Caesars - Apollo Global Management e Texas Pacific Group (TPG) Capital - stanno "riducendo la base sottostante al debito, il che probabilmente porterà a perdite più grandi per i creditori e gli obbligazionisti subito dopo un fallimento". La Caesars è già stata citata in giudizio da due diversi gruppi di investitori che sostengono che gli spostamenti del patrimonio redditizio da parte della Caesars lontano dalla casa madre sono illegali. La Caesars insiste che le azioni legali sono infondate.

Martedì, la Caesars ha annunciato di essersi impegnata ulteriormente per ridurre il debito e le proprie responsabilità in caso di fallimento. Queste mosse includevano un aumento di $ 1.75mrd nel nuovo debito per rimborsare le scadenze del 2015 e la vendita del 5% della Caesars Entertainment Operating Co. (CEOC) a imprecisati investitori istituzionali. A parte i fondi raccolti, la motivazione principale dietro alla vendita sembra essere il fatto che essa permetterebbe alla Caesars di limitare le garanzie sui debiti ai detentori di debito della banca.

Le notizie di martedì hanno spinto il valore di circa $ 2mrd delle obbligazioni di debito del 2017 della Caesars fino a 88,5c sul dollaro, mentre il debito di $ 1.5mrd del 2020 è sceso a 80c sul dollaro, entrambe le cifre rappresentano nuovi minimi. Il debito second -lien è sceso da 64 c del maggio scorso a 44 c. A questo punto, è una corsa al ribasso tra la Caesars e i fondi incagliati su Lock Poker, con quest'ultimo in vantaggio, ma solo per il momento.

I CASINO' DI ATLANTIC CITY PRONTI ALLA DECAPITAZIONE?
Prima di mettere in discussione i guadagni della Caesars, Loveman ha invitato a non parlare di guerra insistendo sul fatto che non avrebbe discusso sul debito di martedì. (Loveman ha detto una barzelletta sulla sempre più confusa struttura della Caesars, scusandosi per "l'utilizzo di sigle"). Alcuni analisti coraggiosamente hanno tentato di sollevare la questione, ma sono stati respinti e la telefonata che doveva durare un'ora ha coperto solo mezz'ora del tempo assegnato.

Loveman ha parlato del declino in corso di Atlantic City sostenendo che il problema era la "troppa capacità", e che la Caesars stava considerando delle "soluzioni per ridurre la capacità". Loveman ha inoltre parlato della chiusura all'inizio di quest'anno dell'Atlantic Club e ha affermato che "vedremo dell'altro" ma si è rifiutato di dire se la Caesars starebbe tentando di chiudere uno dei suoi quattro immobili di Atlantic City o, come ha fatto con l'Atlantic Club, acquistare altre proprietà in difficoltà con il solo scopo di chiudere i battenti. Quest'ultima opzione costerebbe molto, ma se non volete onorare quei debiti, che diavolo volete fare?


Scritto per CasinoOnlineItalia.com il 20-05-2014.

© CasinoOnlineItalia.com 2012-2014